venerdì 16 ottobre 2020

Rubrica INCONTRI: SETTIMANA DEL BENESSERE PSICOLOGICO

 

Eccoci qui con una nuova rubrica che si chiamerà: INCONTRI!

Vi abbiamo pensato per condividere idee, spunti, risorse e notizie riguardanti eventi e occasioni che il territorio offre nel periodo attuale.

Ogni post partirà da un tema prescelto: il filo conduttore di oggi vuole essere il BENESSERE PSICOLOGICO in occasione della "settimana del benessere psicologico" (12-18 ottobre 2020). In generale, da diversi anni, ottobre è stato assunto a mese-simbolo proprio di questo aspetto.

Se riflettiamo proprio sul significato del termine che semplicemente ci vuole dire che ben-essere significa stare bene ed esistere bene, vediamo che questo è un concetto trasversale che specifica la qualità della vita in ogni ambito in cui lo si voglia analizzare.

Cosa ci fa stare bene? 

Cosa possiamo fare per rilassare i nostri sensi? 














Quali sensazioni di benessere vi evocano queste immagini?


L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha incluso il benessere psicologico all’interno del più globale concetto di salute: gli individui devono avere la possibilità di sentirsi a proprio agio nelle circostanze che si trovano a vivere.

Il benessere psicologico è dunque un concetto multidimensionale, che include la possibilità di star bene con se stessi e con gli altri all’interno del proprio contesto di vita, e deriva dalla consapevolezza di essere soddisfatti dell’esistenza che si conduce, dei legami interpersonali costruiti e in costruzione, del lavoro che si svolge, delle ambizioni che ci si è proposti, nonché da un soddisfacente stato di salute o dall’accettazione di un’eventuale presenza di patologia.


Anche la musica può essere un veicolo di benessere, lasciamoci trasportare...




Diamo quindi uno sguardo alle iniziative per mantenere e accrescere il benessere...

Sempre lasciandoci trasportare dalle suggestioni condividiamo questa iniziativa che sembra davvero emozionante: 

Per tutte le info potete dare un'occhiata qui: 

https://www.vigezzinacentovalli.com/esperienze/foliage.html

                                               Fai un giro sul Treno del Foliage!


Tra le iniziative sul territorio presenti in questo periodo proponiamo: 


                                                      Mostra della Scapigliatura a Lecco


Infine, pensando ai più piccoli, ricordiamo che il MUBA di Milano dal 3 ottobre ha riaperto proponendo attività rimodulate e riprogettate in completa sicurezza :

Qui tutte le informazioni!

Prima di concludere ci sembrava giusto soffermarci sul benessere famigliare e dare un'occhiata alle proposte del territorio intorno a noi dedicate a genitori e bambini.

La biblioteca comunale "Don G. Dozio" di Olgiate Molgora ci ha segnalato questa simpatica iniziativa in occasione del ventesimo anniversario dalla nascita della casa editrice Babalibri.


Sarà infatti possibile accedere on line alla mostra  BABAMOSTRA I NOSTRI EROI PREFERITI e scaricare l'esposizione di 20 tavole con i personaggi più popolari e amati del catalogo Babalibri. 

Potete trovare qui tutte le tavole da stampare

http://www.babalibri.it/sites/default/files/Mostra_i_nostri_eroi_preferiti_0.pdf


Ha inoltre realizzato alcune proposte di percorsi per la visita qui scaricabili

http://www.babalibri.it/sites/default/files/Guida_alla_mostra_0.pdf


Oggi il concetto di benessere può apparire di difficile pensiero e realizzazione, scontrandosi con le restrizioni e le fatiche a cui il Covid ci ha esposto. 

Ci è parso importante infatti sottolineare questo evento, proprio in un particolare momento storico, per ricordarci quanto prezioso sia prendersi del tempo per occuparsi di sé, facendo attività che possano riconnetterci con ciò che per noi è davvero importante e ci rende sereni.



venerdì 9 ottobre 2020

#ilLABORATORIO2.0


Ormai ci siamoooooooo!!! Il progetto #ilLABORATORIO2.0 è partito e noi siamo super motivati!!!

Potrete seguirci nella pagina dedicata cliccando qui o cercando IL LABORATORIO 2.0 fra le nostre pagine!!

Aiutateci a impostare il progetto rispondendo a questo QUESTIONARIO, breve e assolutamente anonimo, e condividendolo anche con i vostri contatti: https://bit.ly/3nGjWrZ

I dati raccolti ci serviranno per impostare il progetto e per poterci aiutare a renderlo il più possibile utile per gli adulti!! 

I nostri ragazzi si divertiranno a creare un blog a tema ma vorremmo che gli adulti apprendano, grazie a questo, nuove informazioni per aiutarli nella quotidianità e nella crescita, con uno sguardo alla digital education!

Per saperne di piu seguici anche sulla pagina ufficiale di CASA DEI RAGAZZI IAMA ONLUS: https://www.facebook.com/109677757204697/posts/193391675499971/


Grazieeeeeee :)

martedì 6 ottobre 2020

L' OLFATTO

L'OLFATTO secondo La Casa di Sophia



https://www.facebook.com/casadeiragazziIAMA

E ... perchè non proviamo a divertirci con l'orto, e gli odori, anche a casa, bimbi e genitori insieme!?!?!?

Di seguito vi porponiamo un video, trovato in youtube, che propone un modo particolare di fare l'orto a casa... L'ORTO VERTICALE CON LE BOTTIGLIE DI PLASTICA... ci vuole un aiuto nella preparazione ma i bimbi possono sbizzarrirsi a decorare le bottiglie, predisporre terra e piantine, e inseguito prendersi cura di questo progetto!! Nel web ci sono tante altre idee, fateci sapere quale sperimenterete!





E ...per conoscere meglio le piantine aromatiche ecco un altro video !! voi conoscevate tutte queste cose???? che piantina preferite!!




E se coltiviamo le erbe aromatiche poi insieme ai nostri bimbi potremmo realizzare dei vasetti di SALE AROMATIZZATO... e anche qui ci si può "sbizzarrire un sacco" (mentre si sperimenta l'olfatto) e pensare a dei regalini per i parenti o a dei segna posti per una grigliata estiva.... e moooolto altro!!!



Vi salutiamo con una foto direttamente dal nostro orto.... Aspettiamo anche le vostre!!!!

Anche a La Casa di Sophia, infatti, le ragazze e i ragazzi amano coltivare i fiori🌺 e le piantine del piccolo orto messo a loro disposizione.👩‍🌾 Qui possono manipolare la terra, a contatto con la natura, prendendosi cura di piantine che crescono con loro! 🌻E' un esercizio educativo all'aria aperta che trasmette loro il valore della pazienza dell'attesa e la quotidianità della cura. Le soddisfazioni poi non mancano mai!





venerdì 2 ottobre 2020

Festa dei nonni

 Oggi vogliamo celebrare con voi una data importante...LA FESTA DEI NONNI!!!

La festa dei nonni è una ricorrenza celebrata in onore della figura dei nonni e della loro influenza sociale; in Italia viene festeggiata il 2 ottobre, per sottolinare l'importanza del ruolo svolto dai nonni nelle famiglie e nella società.

Nella tradizione cattolica, i patroni dei nonni sono i santi Gioacchino e Anna, genitori di Maria e nonni di Gesù.

 










  
 

Ma chi sono i nonni del terzo millennio?

I nonni d’oggi, sono diversi da quelli di un tempo: più giovanili, ancora indaffarati, spesso, in una vita lavorativa e dinamica "aperta" alla comunità.
Siamo lontani dall’immagine del nonno col bastone e la barba bianca, ma resta immutata l’importanza della loro presenza per figli e nipoti. E' indubbio però che ancora oggi la parola nonno ricorda anche un po' la terza età.

Questo cambiamento fa sì che anche i rapporti con i nipoti siano diversi, improntati a minore austerità e maggiore dinamismo, con i nonni impegnati in una corsa per restare al passo con i tempi e con gli innumerevoli progressi della tecnologia.

NONNI DIGITALI
 

Il progetto di ricerca “Aging in a Networked Society‘ evidenzia come anche gli italiani di età più avanzata sono protagonisti della rapida transizione digitale di questi anni. Da emarginati del web, a navigatori esperti, nonne e nonni italiani hanno scoperto Internet, social e servizi on line. 

Alcuni dati di questa ricerca trovati nel web:

  • Nel 2016, solo il 7% degli over 65 utilizzava i Social Network, la metà del dato medio europeo. Oggi siamo al 16%, un dato ancora basso, se lo si paragona all’età media del bel paese, ma il trend di crescita è costante;
  • I daily user, gli utenti che usano i social tutti i giorni, sono in buone condizioni economiche e di salute, hanno tra i 65 e i 74 anni, hanno un livello di istruzione medio alto e sono in prevalenza uomini; 

  In Italia gli anziani che accedono ad Internet sono il 27% (quelli che accedono ai social solo 7%). Tuttavia è risultato che questo 27% della popolazione accede ad internet abbastanza assiduamente:  il 90,6 % dichiara di usare Internet almeno una volta al giorno, contro il 72,9 % della media europea.

La funzionalità di WhatsApp fa la differenza: la sua pratica favorisce la comunicazione e l’organizzazione. Nelle chat di famiglia si genera un coinvolgimento spontaneo e intergenerazionale: nonne, nonni, zie e zii, imparano da figli e nipoti ed entrano a far parte del circuito.
 
 L’uso dei social media, in sostanza, permette di stabilire un canale di comunicazione costante e diretto con una rete di attori-chiave nella vita degli anziani, parenti e amici. È anche confermata la relazione biunivoca, di educazione all'utilizzo delle tecnologie tra nonni e nipoti: da un lato questi aiutano i nonni a risolvere problemi tecnici; dall’altro, i nonni responsabilizzano i nipoti a un uso più consapevole dei media.
 


 HEIDI

 Quando si pensa alla parola “nonno”, quello di Heidi è tra i primi che accorre alla nostra mente. Il nonno burbero, orso, duro e incapace di mantenere qualsiasi tipo di relazione che, a contatto con l’appena ritrovata nipotina Heidi, riscoprirà la capacità di amare. Il nonno qui rappresenta la casa, la famiglia, il punto di riferimento più importante.

 

 
 
UP

1up bambino nonnino


 Un altro fim da non perdere è sicuramente  Up. Conoscerete Carl Fredricksen, un vecchietto afflitto dalla solitudine dopo la morte della moglie, che decide di intraprendere un viaggio avventuroso a bordo della sua casa insieme ad un piccolo scout di 8 anni. Un capolavoro che insegna che non si nasce nonni ma lo si può diventare anche se non si ha un vero rapporto di parentela, basta l’amore.



Lo sapevate che....il fiore ufficiale della festa dei nonni è il nontiscordardimè ?
       

E per concludere vi segnaliamo, dalla nostra rubrica "Il libro del mese", un paio di letture sull'argomento....
 

venerdì 25 settembre 2020

#Nativi digitali (per vedere i video potrebbe essere necessario cliccare "visualizza versione web" in fondo alla pagina)


Con questo post "apriamo le danze" ad una serie di spunti che vorremmo fornire rispetto alla tematica internet, social e impatto di questi sia sull'educazione che nella formazione identitaria delle nuove generazioni. 

Il video qui sopra è stato proposto all'interno di un corso per "GENITORI 2.0" il cui materiale è sintetizzato in questointeressante link (cliccate per leggere di più). Leggetelo assolutamente!!!

 


Dopo la didattica online e il potenziamento della fruizione della cultura digitalmente condivisa non ci sono più scuse!!! E' evidente a tutti che la tecnologia è parte integrante anche della vita nei nostri figli!!!!!

Se fino a poco tempo fa poteva essere considerato un tabù ora, forse più che mai, è un dato con cui farne davvero i conti per poterne apprezzare in pieno le POTENZIALITA' e per riconoscerne i RISCHI!

 

https://www.sites.google.com/site/agepiacenza4/corsi-di-formazione/genitori-2-0-nov-dic2017/genitori-2-0-nov-dic2017-prima-serata?tmpl=%2Fsystem%2Fapp%2Ftemplates%2Fprint%2F&showPrintDialog=1

I pericoli di internet e l'impatto delle nuove tecnologie sulla mente, in un breve video!

 


 

Vi invitiamo anche a visionare il video a questo link https://festivalpsicologia.it/video/digiteen-crescere-e-far-crescere-nell-era-digitale  (un po' lunghino) il cui testo d'accompagnamento recita "La relazione tra connettività e felicità sociorelazionale, però, non è solo positiva: il web ospita anche fenomeni disadattivi nuovi, come il cyberbullismo, la dipendenza dai videogiochi o il fenomeno dello hikikomori."

Quali cambiamenti possiamo, quindi, prevedere sui modelli che regolano le relazioni o su quelli che regolano la significazione e la comprensione della realtà?

 

I nostri figli, la generazione nata dal 2000, è cresciuta e vive assolutamente all'interno di un mondo digitale (esplicito o non). Racconta molto bene, per esempio, Matteo Lancini nel suo libro "Adolescenti Navigati", come anche anche il microsistema legato al pensiero genitoriale ed educativo dei piccolissimi sia intrinsecamente digitale: le prime ecografie in 3d (attese e viste dalla coppia genitoriale come mai fatto negli anni passati) e le chat per l'organizzazione del ritiro dei bimbi dal nido. Come questo può incidere nella rappresentazione mentale del sé del bimbo? come inciderà sullo sviluppo relazioni? e sull'apprendimento?? 

Quante domande!!!

Alcune risposte:

https://www.larivista.ch/era-digitale-5-cambiamenti-ai-quali-il-nostro-cervello-ha-dovuto-adattarsi/

 

Cosa cambia, per esempio, nell'approccio alla lettura nell'epoca della cultura digitale. Quali sono le perdite e quali guadagni per i lettori di oggi, soprattutto per giovani?ecco un video interesante e veloce qui sotto!


 Per approfondire il pensiero portato da Maryanne Wolf vi invitiamo a leggere l'articolo de Il sole 24 ore a questo link https://www.ilsole24ore.com/art/smartphone-che-cosa-produce-nostro-cervello-lettura-digitale-AE7isXqG?refresh_ce=1

 


ALTRI SPUNTI:

https://scuola.repubblica.it/puglia-bari-isisvoltadegemmisbitontoba/2017/11/16/i-nativi-digitali/

 

https://www.insidemarketing.it/chi-sono-i-nativi-digitali-caratteristiche/

 

Vi ricordiamo inoltre che manca pochissimoooooo!!!! stiamo per arrivare con il nostro #ilLABORATORIO2.0 un nuovo blog (nel blog) ma soprattutto un nuovo super progetto!!!!!

Questi temi e ....molto altro verranno qui ben raccontati ed approfonditi... insieme ai nostri ragazzi :) 

Non vediamo davvero l'ora! SEGUITECI E CONDIVIDETE.


lunedì 21 settembre 2020

ExtraPost: CINEMA

 

 Quanto costa andare al cinema nel Mondo? L'Italia la più economica! - Team  World

 Ancora spunti di riflessione a tema #cinema e ancora interessanti considerazioni dal sito di una mamma (https://www.aba-work.com/it/index.aspx)  che seguiamo con affetto!!

Eleonora nel suo blog racconta  "La prima volta che ho portato mio figlio al cinema è stato in montagna, in vacanza, aveva quasi sei anni. Era un po’ che ci provavo, senza riuscirci.. non era per niente interessato. Quindi, non so come quella volta fossi riuscita a convincerlo, forse è stato il mio eccessivo entusiasmo.

Era un cinema di quelli di una volta, piccolo e con le sedie di legno. C’erano dei Cartoni sconosciuti. Siamo entrati ed era quasi vuoto.
Ho chiesto alla cassiera se avevo diritto a uno sconto, perché mio figlio era autistico. Mi ha guardato un po’ sorpresa, dicendomi di no. Pazienza.. [...]


Sul mio sito ho inserito alcune trame di cartoni animati ed un schema per facilitarne il racconto: https://www.aba-work.com/it/download/trame.aspx"

Per scoprire come sia andata con il suo bimbo, leggete tutto l'articolo a questo link https://www.aba-work.com/it/articolo/cinema.aspx.

E... curiosate tra i suoi materiali davvero utili ed originali!!!


Ma per una super serata cinema in casa???? ci pensiamo noi!!

ecco un video per fare i Poc Corn con l'aiuto degli adulti:

 
e dei biglietti personalizzabili home made:

Buon divertimentooooooo!!!!!!